martedì 7 maggio 2013

Carrot cake

Ci voleva proprio un contest per farmi rispolverare una ricetta avuta in dono nel mio passato remotissimo a Londra, d'estate, quando ancora l'inglese era fatto di gesti per me, ma siccome a mangiare sono bravissima appena le mie papille gustative sono entrate in contatto con questo fantastico dolce, ho trovato uno strano modo di mimare e gesticolare tale per cui la padrona del B&B è sparita nei meandri della cucina tornando con un foglio fitto di geroglifici e misure astratte (cup-tablespoon ecc...), che non ho mai osato interpretare fino ad ora per due semplici motivi.....la credevo troppo difficile e, non meno importante, convertire tutte le misure mi sembrava un impresa.
Per fortuna c'è internet e altre sagge cuoche che hanno sperimentato prima, così adatta di qui, adatta di là, ce l'ho fatta!!! Il risultato è una torta sofficissima e deliziosa, che ricorderete di certo per la sua particolarità.
E' tutta per te Vivi, se venissi nel tuo B&B, tra l'altro nelle mie terre Piacentine...vorrei proprio questa!

CARROT CAKE

4 UOVA GRANDI
200 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
100 GR DI ZUCCHERO FINE DI CANNA
300 GR DI CAROTE PELATE E GRATTUGIATE
100 GR DI NOCI TRITATE GROSSOLANAMENTE
260 GR DI FARINA 00
1 CUCCHIAINO DI BICARBONATO DI SODIO
1/2 CUCCHIAINO DI SALE
1 E 1/2 CUCCHIAINI LIEVITO PER DOLCI
1 E 1/2 CUCCHIAINI CANNELLA IN POLVERE
250 ML DI OLIO LEGGERO
VANIGLIA IN BACCA (I SEMI DI MEZZA)


PER LA FARCITURA E COPERTURA
120 GR DI BURRO A POMATA MEGLIO SE BAVARESE
220 GR DI MASCARPONE
220 GR DI PHILADELPHIA
160 GR DI ZUCCHERO A VELO
1/2 CUCCHIAINO DI SALE
1 CUCCHIAINO DI CANNELLA IN POLVERE
NOCI PER DECORARE

In planetaria o comunque con le fruste elettriche montare le uova intere per un minutino, solo per farle schiumare.
Aggiungere lo zucchero e far montare per un altro minuto, quindi versare a filo l'olio e i semi della bacca di vaniglia, lasciando montare per un paio di minuti.
A parte mescolare e setacciare la farina con il lievito il sale, il bicarbonato e la cannella, poi aggiungere in planetaria e far girare giusto il tempo che tutto sia incorporato.
A mano, delicatamente, aggiungere noci e carote.
Servirebbero 3 stampi da 20 cm, ma le streghe usano 3 stampi di alluminio di quelli del supermercato, di 22 cm, purché imburrati e infarinati.
Cuocere a 180 gradi per 25 minuti circa, se non siete sicuri fate la prova stecchino finchè risulta asciutto.
Per nessun motivo togliete gli strati dalle teglie se non saranno freddi, rischiate di romperli!
Ora provvediamo alla farcitura.
Sempre con le fruste montiamo il burro fino a che non sarà cremoso, poi aggiungere gli altri ingredienti fino a perfetta montatura.
Usatela ben fredda, facendola riposare in frigorifero se non la usate subito.
Alternate gli strati con la crema e poi ricoprite decorando con le noci.
Una roba favolosa!!!!!!



Con questa ricetta partecipo al contest di Vivi in cucina, "risveglio al B&b", partecipate anche voi!




26 commenti:

  1. Strega hai compiuto la magia della conversione delle (da me) odiatissime cups in unita di misura decenti e poi...cavoli...che signora torta. Mi piace l'idea delle carote con le noci e la cannella. Certo che quella farcitura...per la serie non facciamoci mancare nulla ! Ma io il light associato ai dolci non lo voglio manco sentire. S'hanno da fare con tutti i loro bei grassi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Light è un' altra parola straniera, non la conosco! Ahahahahahah! Brava Cri, un dolce light non ha senso, in effetti il sapore è particolare e delicato, provala! Ti abbraccio.

      Elimina
    2. Sono d'accordo!! Un dolce deve essere dolce, altrimenti che tristezza!! Quanto mi piacete, ragazze :-)))))!!! Questa torta è spettacolare Raffaella e se la mangiassi in un B&B...darei il tormento per avere la ricetta (hai fatto bene, tesoro, ihihih). Bacino

      Elimina
    3. Ciao Ros, io vorrei aprirlo con te un B&b, ma faremmo affari? Con la colazione saremmo sempre in perdita! Ciao tesoro!

      Elimina
    4. A colazione....bricole per tutti gli altri!!! ;-) Baci tesoro mio

      Elimina
  2. Grazie Raffaella 1 - per la tua stragolosa e bellissima torta di carote e 2- per la dedica nel post,Sei un amore di strega!!!!
    Vivi .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E'stato un piacere Vivi, il tuo progetto ha entusiasmato anche me, te ne invierò una seconda. Ti abbraccio!

      Elimina
  3. Adoro le torte di carote, qualsiasi nuova ricetta è la benvenuta, ma devo ammettere che questa versione, così alta e decorata, è davvero speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, è particolare anche nel gusto...così almeno la fatica nel farla viene ripagata! Bacio.

      Elimina
  4. Ciao Raffaella!
    Da non credere..è altissima!!!
    Tutte le tue proposte sono state fantastiche, ma questa è spettacolare!
    Troppo buona. Complimenti e baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!!! Ci vuole un po' più di impegno, ma poi da un sacco di soddisfazioni!

      Elimina
  5. ammazza!!!! :-)
    ci voleva sì!! che gran bel risveglio! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già! Poi ci vuole il carro attrezzi per partire ;-) baciuzzi!

      Elimina
  6. Altissima e stragolosa questa torta, quanto mi piace!!!!!

    RispondiElimina
  7. il pc fa capricci;)comunque..parliam di cose serie!!la tua torta!mi inchino Raffa dinnanzi a cotanta grazia! ma è è è...come dire stratosferica.la voglio assolutamente fare! ti stringo forte forte! a presto cara e buona domenica:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era la mia prima torta a strati! Sarà la fortuna del principiante!!!! Un bacione anche a te tesoro!

      Elimina
  8. Questa tua versione di torta alle carote è stupenda!Ne mangerei una fetta.
    Complimenti per il blog, ti seguirò volentieri
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annamaria e benvenuta! La mangerei insieme a tutti voi! Un bacio.

      Elimina
  9. Che risveglio sarebbe senza una torta degna di tale nome? :-) Poi le carote fanno bene, sono cresciuta con questa frase che mi ripeteva sempre mia madre quando ero piccola... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahha, allungano la vista, diceva la nonna...e io pensavo sempre che i conogli ci vedessero benissimo!!!!

      Elimina
  10. complimenti Raffaella, quanto mi piace questa golosa torta!!!!!!

    RispondiElimina
  11. assolutamente una vera torta bellissima e mi piace che sia di carote che trovo molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucy, è un gusto molto particolare che a me è piaciuto un sacchissimo! Un abbraccio

      Elimina
  12. mamma mia che bontà...!!
    una vera goduria per gli occhi... e anche per il palato!
    Brava!
    Ciau, Vale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...sì lo è! Ma da fare una volta all'anno, non ci si riesce a fermare, l'ho mangiata più di metà mannaggia!

      Elimina

Grazie per aver lasciato il tuo parere!