martedì 21 maggio 2013

Panini al latte

Se prometto di convertire  le misure delle ricette per poterle fare anche con il lievito di birra mi sopporterete?
Sì perché la famosa pasta madre, per stare bella viva ed in forza ha bisogno di essere nutrita almeno una volta alla settimana...allora io panifico, ma voglio condividere con voi! Dai, vi sto facendo gli occhi dolci, dite di sì!
Questi panini sono stati divorati con la nutella, azzannati con il salume e polverizzati con il salmone....
Direi quindi che se avete in ballo una festicciola, sono quelli giusti, poi che soddisfazione farli da soli...vi ho convinti?

PANINI AL LATTE

500 GR DI FARINA MANITOBA
150 GR DI PASTA MADRE APPENA RINFRESCATA OPPURE 15 GR DI LIEVITO DI BIRRA
60 GR DI ZUCCHERO
7 GR DI SALE FINO
300 ML DI LATTE INTERO
50 GR DI BURRO
UOVO E LATTE PER SPENNELLARE

Sciogliete il lievito madre( o di birra)  in 100 ml di latte tiepido e due cucchiaini di zucchero. Coprite e aspettate che si siano formate delle bollicine sulla superficie.
Scaldate dolcemente il latte rimanente con il burro, il resto dello zucchero e il sale.
Prendete una ciotola capiente e rovesciatevi dentro la farina, praticando un buco nel centro dove verserere prima il lievito e, solo dopo averlo amalgamato un po' alla farina, anche l'altro latte con il burro sale e zucchero.
Dapprima mescolate nella ciotola, poi quando l'impasto prende vigore continuate su di una spianatoia o un tagliere di legno.
Se avete usato il lievito madre fate riposare per tre ore, riprendetelo e fate due giri di pieghe così....
e rimettete a riposare un al'tra oretta.
Ora formiamo le palline, di 30 gr circa, cercando di tenere le grinze sotto di esse,per avere una superficie liscia. Lasciamo riposare ancora 30 minuti, pennelliamo con uovo e latte mescolati e inforniamo a 220 gr per 18 minuti circa, comunque finché sono dorati e lucidi ma non abbrustoliti.
Se avete usato il lievito di birra, basteranno le tre ore iniziali, salterete pieghe e altro tempo di riposo...a questo punto vi starete chiedendo chi ve lo fa fare di usare il lievito naturale....non vi angoscerò, ma vi lascerò nel dubbio, perché è davvero tutta un'altra musica!
Ciao mie piccole panettiere, vi abbraccio.






Con questa ricetta partecipo a "Panissimo" la raccolta quindicinale di lievitati dolci e salati dall'Italia e dal mondo di Sandra e Barbara.



20 commenti:

  1. Meno male, qualcuno che pensa anche noi poveri mortali, che non abbiamo la pasta madre!!! Prometto di provarci, sembrano fantastici, morbidissimi, questi panini, bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!
      Ho preso ispirazione da me stessa, che quando non avevo la pasta madre scleravo nel leggere le ricette che non dicevano come si poteva fare in alternativa, felice di esserti stata utile!
      Poi è vero, morbidissimi, anche oggi che sono stati li un po'.
      Baci!!!

      Elimina
  2. Li sto facendo e poi li surgelo in quantità industriali per la festa di compleanno di mio figlio il 9 giugno! Li ho fatti anche con i wurstel e a forma di spirale. Sono belli e buonissimi!!!!
    Per il lievito madre ci vuole quella pazienza e quella costanza che proprio non ho!!! :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bhè Pat, ma a te perdono tutto! Non ci avevo mai pensato di surgelarli per non farli tutti in una botta, proverò! Un bacione!

      Elimina
  3. Giusto..giusto la ricetta di panini al burro!...subito salvata sotto il nome di panini strega Raffaella! :))
    Una volta provato il lievito madre è difficile tornare ad altri tipi di lievitazione. Belle idee e che piacere passare da te!
    Un abbraccio e smack! A presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara, detto da te è proprio un onore! Ogni volta che passo nel tuo blog mi perdo fra tutte le cose buone!
      Il piacere è tutto mio, baci.

      Elimina
  4. certo che sì! non è mica il nemico il povero buon vecchiolievito di birra! :-D
    che buonissimi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah no no! Metti che una volta sbaglio qualcosa e non mi lievita nulla...io lo tengo nella dispensa ;-) !!!

      Elimina
  5. RAFFAELLINATESORO! che stupendi i tuoi panini.... perchè non vieni anche tu nella 4a raccolta di Panissimo? ti lascio il link, se mai volessi venire a vedere e partecipare noi ne saremmo onoratissime!
    http://sonoiosandra.blogspot.it/2013/03/panissimo-la-raccolta-quindicinale-e-il.html
    a presto tesoro!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sono io che sono onorata! PArtecipo subito con questi, modificando il post, poi cercherò di farlo con regolarità, un'iniziativa favolosa!!!!!

      Elimina
  6. Ciao Raffy bella, ci sono ancora !!!Che panini goduriosi, e' un po' che non panifico e ne ho una voglia.......poi vedo ste robine qui tutte belle morbido/mollicose e svengo.Ti faccio la ola per l' indicazione del lievito di birra , io non ho la pasta madre , mi devo decidere a chiederla a qualche ''spacciatrice''....ma ho un po' di timore , non so' se rinfrescherei sempre .....
    Mentre ci penso faro' le tue ricettine con il L di B.Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che è veramente un tunnel, non ne esci più ;-) !!!! Vivi tu sei bravissima, non vedo l'ora che tu ti faccia tentare, ci darai delle dritte meravigliose, un abbraccio!

      Elimina
  7. Mia dolce amica, da quanto tempo non preparo una bella pagnotta o dei panini! Ti sono venuti benissimo e i ripieni che hai elencato mi facevano gola tutti, nessuno escluso, ahah!! Io uso ancora il lievito di birra, grazie per indicarne dosi e procedimento. Un bacio, bellissima amica!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola la mia stella, adesso che ho il lievito madre panificherei tutti i giorni mannaggia....Avrò già messo due kili....però sono felice ;-)
      Baci a te!

      Elimina
  8. questi panini sono una delizia! :) li provo sicuramente.. intanto se ti va passa da me che c'è un premio da ritirare :D

    RispondiElimina
  9. Ciao! Il tuo blog mi piace molto, per questo ho deciso di assegnarti il premio per il Very Inspiring Blogger Award. Lo trovi qui http://cucinareeviaggiarechepassione.blogspot.it/2013/05/very-inspiring-blogger-award.html
    Spero possa farti piacere 
    A presto
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie , mi state riempiendo di premi, poi mi monto la testa! Arrivo!

      Elimina
  10. Wow...panifica e panifica che ottieni risultati eccellenti ! Brava Strega magica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ci si prova! Una droga questo lievito madre!

      Elimina

Grazie per aver lasciato il tuo parere!